OGGI SCIOPERO CONTRO IL DDL ALFANO

luglio 14, 2009

Diritto alla Rete

Diritto alla Rete
http://dirittoallarete.ning.com/


IO SONO SAVIANO

gennaio 15, 2009

Sabato 17 gennaio
RIDOTTOREMONDINI
Bassano del Grappa (VI)
IO SONO SAVIANO

Dalle 17.00 alle 24.00
Palomar e Betamax
presentano : IO SONO SAVIANO
lettura pubblica di Gomorra, di Roberto Saviano
c/o Teatro “RidottoRemondini”
Via SS. Trinità, Bassano del Grappa (VI)

L’associazione culturale Palomar e il gruppo informale Betamax, in collaborazione con l’associazione culturale Indastria, organizzano la lettura pubblica (quasi) integrale di Gomorra (Mondadori Strade Blu, Milano 2006) l’opera con la quale lo scrittore Roberto Saviano ha portato alla luce in una forma inedita ed esplosiva il potere della criminalità organizzata campana e la sua capacità di ramificarsi in Italia e all’estero.

Convinti che dopo la pubblicazione e la lettura di Gomorra non si possa più restare indifferenti ai suoi contenuti senza essere al tempo stesso in qualche modo complici di quello che Saviano ci ha fatto conoscere come ‘o sistema, le ragazze e i ragazzi di Palomar e Betamax vogliono fare un piccolo passo anche a Bassano nel cammino di consapevolezza che si sta strutturando secondo modalità analoghe in tutta Italia.

Alla serata sono invitati tutti i cittadini e i rappresentanti politici, religiosi, sindacali e del volontariato sociale e culturale della città di Bassano e della Provincia di Vicenza.

L’evento si svolgerà nelle sale attigue del Ridotto del Teatro “Remondini” – in cui si terrà la lettura vera e propria – e del Color Café – dove sarà allestito un punto informativo multimediale, con la possibilità di ascoltare file mp3 e leggere articoli in qualche modo legati alla costellazione di problemi che Gomorra solleva.

Tra le 22.00 e le 23.00 ci sarà l’intervento di Et Martino (E.Drunks), dj Gigi (Eterea) e dj Stra (E.Drunks), che “dialogheranno” con alcuni brani del libro, letti da Andrea Tadiello.

La lettura è pubblica, non solo in quanto fatta ad alta voce in uno spazio aperto e condiviso, punto di incontro tra i più vivaci nella nostra comunità, ma anche perché tesa a coinvolgere attivamente tutti coloro che vogliano “essere Saviano”, leggendo anche solo poche pagine dell’opera.

Si può partecipare attivamente alla lettura iscrivendosi con una mail, indicante i propri nome e cognome, da mandare all’indirizzo mattia.pontarollo@yahoo.it, oppure telefonando al +39 333 48 07 822 (Mattia). Si verrà quindi informati dell’orario approssimativo del proprio intervento e delle pagine da leggere.

gomorra


A chi ha orecchie per intendere

marzo 26, 2008

Dal sito di Neil Swaab, Rehabilitating Mr. Wiggles:

Rehabilitating Italy

March 16, 2008

The tickets are bought and the hotels have been booked. It’s official. I am coming to Italy! I will be in Rome March 27th, 28th, and 29th; Siena March 30th and 31st; Florence April 1st, 2nd, and 3rd; Venice April 4th; and traveling back to the US on April 5th. At some point during my stay in Rome I’ll be doing a book signing. I still don’t have details on that yet, but stay tuned as I should have them shortly!

So for anyone who would like to meet up while I’m in Italy, let me know and maybe we can arrange something. Either at the Rome signing or one of the other locations I’ll be in.

Hope to see you in Italy!

Dove avrà luogo la rivelazione in Laguna?

Di sicuro, non andrà così (anche se tutti noi lo vorremmo):


Voi siete qui!

marzo 11, 2008

Ciao a tutti!

Rompo il lungo silenzio di questo blog (se si escludono isolati tentativi di okkupazione…) per segnalarvi un sito a mio parere molto interessante, specie in vista delle imminenti elezioni politiche.

Si tratta di www.openpolis.it, una piattaforma di discussione e informazione politica aperta a tutti e molto ben funzionante. L’idea di fondo è di rendere più facile tenere sott’occhio i propri rappresentanti, dal Parlamento europeo alla Giunta comunale. Chiunque può, dopo una registrazione veloce ed indolore al sito, partecipare al monitoraggio dei politici inserendo dichiarazioni e citazioni prese dai loro discorsi e pubblicazioni.

Ma quello che è più interessante nell’immediato è un sotto-sezione del sito chiamata VOI SIETE QUI, espressamente pensata per le elezioni. A questo indirizzo è illustrato molto bene di che cosa si tratta.
Scopo della sezione è di rendere più chiari i programmi dei partiti in lizza, nonché di facilitare la loro comparazione; inoltre, tra poco qualunque visitatore del sito potrà sottoporsi ad un breve questionario, al termine del quale potrà vedere quanto vicini a lui sono i diversi partiti nelle diverse aree di dibattito. Come avviene tutto ciò?

Fino al 14 marzo (c’è ancora tempo!), in quest’area si possono inserire, discutere e votare delle proposte o temi ritenuti prioritari nella campagna elettorale. Dopo il 14 marzo la redazione del sito (cui si può tra l’altro partecipare a richiesta) selezionerà 25 temi tra i più gettonati e in seguito li sottoporrà a tutti i partiti candidati, che potranno chiarire la propria posizione rispetto a ciascuno.

Fatto questo, il sito metterà a disposizione una sorta di mappa (qui si può vedere quella del 2006) delle posizioni politiche dei partiti – da qui l’idea di VOI SIETE QUI.
In questo modo, dal 24 marzo fino alle elezioni chiunque lo voglia potrà sottoporsi alle stesse 25 domande poste ai partiti e verificare così la propria posizione nella “mappa”. Sarà interessante anche confrontare le posizioni dei partiti nei singoli temi.

Passate le elezioni, si potrà continuare a seguire cosa fanno i nostri politici…

* * * * *
Cari (ex-)lettori di Rio Marin, vi invito senz’altro a dare un’occhiata a questo openpolis e magari, se vi è piaciuto e se vi è parso una cosa seria (come lo è parso a me), a darne notizia a qualcun altro.

…Ma voi, che programmi avete per il 13 aprile?


Wi-Max: Petizione

giugno 20, 2007

Tra poco lo Stato assegnerà le frequenze Wi-Max (argomento di cui s’era già parlato – click! – sulle pagine di questo blog). È il punto di non ritorno per il libero accesso alla conoscenza. Dopo, non si potrà più tornare indietro.

Il Wi-Max è una tecnologia che permette di trasmettere e ricevere segnali senza fili a distanze di decine di chilometri. Elimina l´ultimo miglio e il pedaggio di Telecom Italia: le comunità locali potranno rendersi indipendenti e collegarsi ad Internet senza dover attendere l’improbabile installazione di ingombranti nonché dispendiose infrastrutture.
Ma se il WiMax finisce in mano ai sempiterni avvoltoi delle compagnie telefoniche, esso verrà trasformato in un prodotto qualitativamente discutibile e ad alto costo, con esiti probabilmente peggiori di quelli dell’attuale adsl italiano.

Ogni cittadino dovrebbe avere per nascita il diritto di accesso alla conoscenza, all’informazione, alla cultura in tutte le sue forme. Noi pensiamo che le nuove tecnologie telematiche, ed Internet in primo luogo, debbano essere un’occasione irrinunciabile per contribuire a rendere effettivo questo diritto.
Esiste una petizione online che vi invitiamo a firmare: per il vostro futuro, per il diritto alla conoscenza e per non essere, almeno una volta, presi in giro.
La petizione chiede che almeno 1/3 delle frequenze venga riservato ai cittadini per associazioni senza fini di lucro, come i Comuni e gli enti locali, e senza alcuna tassazione diretta o indiretta.

Firmate la petizione su:
http://www.petitiononline.com/wmaxfree

…E diffondete la voce!


Ginnungagap

giugno 5, 2007

yggdra.jpg

Mercoledì 6 giugno (alle 17), in Calle Schiavona a Castello, ci sarà l’inaugurazione di GINNUNGAGAP / Pavilion Of Belief, una piccola mostra in una piccola casa in concomitanza della vernice della 52° Biennale d’Arte di Venezia.
Il Ginnungagap, nella mitologia nordica, è il ventoso, sconfinato abisso esistente prima della creazione del mondo. Ad un certo punto, ai suoi estremi, si formarono due regioni, opposte e lontanissime, collegate fra loro da un immenso albero: su di esso, instancabile, uno scoiattolo faceva da spola lungo l’enorme tronco, unico messaggero che tenesse in comunicazione i due mondi, altrimenti irraggiungibili l’un l’altro.
GINNUNGAGAP / Pavilion Of Belief (riporto dal comunicato di presentazione) “reflects on the creation of life and its initial chaotic circumstances and methods such as religion and belief operating as an attempt to gain a new order and orientation”.

A questo padiglione “fuori Biennale” – che terrà aperto fino a venerdì – partecipano con i loro lavori: Tjorg Douglas Beer, John Bock, Pash Buzari, Alexey Chebykin, Michael Conrads, Nathalie Djurberg, Erró, Valie Export, Luke Fowler, Matteo Ghidoni, Sara Glaxia, Max Henry, Andreas Hofer, Christian Jankowski, John Kleckner, Lutz Krüger, Joep van Liefland, Atelier van Lieshout, Jonathan Meese, Dirk Meinzer, Olaf Metzel, Christopher Miner, Raymond Pettibon, R.E.P. Group, Henrieke Ribbe, Daniel Richter, Kirstine Roepstorff, Martha Rosler, Marco P. Schaefer, Arcangelo Sassolino, Norbert Schwontkowski e Malte Urbschat.

GINNUNGAGAP è curato dalla Galerie im Regierungsviertel di Berlino.


Piccolo Festival della Letteratura 2007

maggio 24, 2007

pfl2007.jpg

E’ finalmente confezionato ed online il programma del Piccolo Festival della Letteratura di Bassano del Grappa, giunto ormai alla sua quarta edizione consecutiva. Quest’anno, fra gli altri, saranno presenti ai tre giorni di presentazioni e reading Ivano Bariani e Marco Archetti, due giovanissimi della contemporanea narrativa italiana. Fateci un salto, ne vale la pena.