Meeting Paris Hilton CSS

giugno 29, 2007

Anch’io voglio esprimere la mia solidarietà alla povera Paris !

CSS

Hello, this is Paris Hilton…
I, I went to the beach
the beach was so hot
She came to me and said:
Do you like the beach, bitch?
I said: back!
I wanna take you home, bitch
cause I wanna treat you do it, bitch
What do you think it be, bitch?

Be tired, be tired
be tired yeah yeah yeah yeah
Be tired, be tired
be tired yeah yeah yeah yeah

I wanna be…
your summer Hilton time
with my diamond stars
like your dad bigest car
I wanna go to the Hilton celeb of the world
and there I wanna be just like you bitch!

Be tired, be tired
be tired yeah yeah yeah yeah
Be tired, be tired
be tired oh yeah hey yeah oh yeah

I , the beach
said yeah
the bitch
said yeah
yeah yeah yeah yeah auh!
said yeah
the bitch said yeah
Be tired, be tired
be tired yeah yeah yeah yeah
Be tired, be tired
be tired oh yeah hey yeah

I, I went to the beach
the beach was so hot
She came to me and said:
Do you like the beach, bitch?
Do you like the beach, bitch?
Do you like the beach…bitch, yeah


Cosa stiamo leggendo (06 2007)

giugno 23, 2007

cosa-stiamo-leggendo-200706.jpg

Con ignominioso ritardo, pubblichiamo la lista delle pagine su cui stiamo sudando in questo giugno torrido, afoso e foriero di cupe anticipazioni su quello che sarà il nostro destino climatico nei decenni a venire.

Androsoft > “Venezia è un pesce” di Tiziano Scarpa
Francesca > “L’affaire Paola” di Donna Leon
Giulia > “Icaro involato” di Raymond Queneau
Laura > “Firmato Parpot” di Alain Monnier
Mario Faranda > “E’ finito il nostro carnevale” di Fabio Stassi (devo però ammettere, per onestà intellettuale e ad onta personale, che Manituana ancora non l’ho finito)
Nigi Merenda > “Les morts ont tous la même peau” di Boris Vian


Wi-Max: Petizione

giugno 20, 2007

Tra poco lo Stato assegnerà le frequenze Wi-Max (argomento di cui s’era già parlato – click! – sulle pagine di questo blog). È il punto di non ritorno per il libero accesso alla conoscenza. Dopo, non si potrà più tornare indietro.

Il Wi-Max è una tecnologia che permette di trasmettere e ricevere segnali senza fili a distanze di decine di chilometri. Elimina l´ultimo miglio e il pedaggio di Telecom Italia: le comunità locali potranno rendersi indipendenti e collegarsi ad Internet senza dover attendere l’improbabile installazione di ingombranti nonché dispendiose infrastrutture.
Ma se il WiMax finisce in mano ai sempiterni avvoltoi delle compagnie telefoniche, esso verrà trasformato in un prodotto qualitativamente discutibile e ad alto costo, con esiti probabilmente peggiori di quelli dell’attuale adsl italiano.

Ogni cittadino dovrebbe avere per nascita il diritto di accesso alla conoscenza, all’informazione, alla cultura in tutte le sue forme. Noi pensiamo che le nuove tecnologie telematiche, ed Internet in primo luogo, debbano essere un’occasione irrinunciabile per contribuire a rendere effettivo questo diritto.
Esiste una petizione online che vi invitiamo a firmare: per il vostro futuro, per il diritto alla conoscenza e per non essere, almeno una volta, presi in giro.
La petizione chiede che almeno 1/3 delle frequenze venga riservato ai cittadini per associazioni senza fini di lucro, come i Comuni e gli enti locali, e senza alcuna tassazione diretta o indiretta.

Firmate la petizione su:
http://www.petitiononline.com/wmaxfree

…E diffondete la voce!


STILE ESTREMO

giugno 20, 2007

Direttamante dal Genio di Jure che mi ha messo a conoscenza di questo video.


SALTA SULL’ERBA v.3.0

giugno 18, 2007

Con il giusto anticipo, vi annuncio che sta arrivando
la terza edizione del Salta sull’ERBA
Tutti i RioMarinesi e tutti i frequentatori del Blog, sono invitati !
Per maggiori informazioni, www.saltasullerba.tk,
potrete informarvi sulle Band che suoneranno,
ascoltare le canzoni e capire come arrivare alla festa, anzi FESTON


Triglie, amore e fantasia

giugno 15, 2007

Con un po’ di ritardo, dovuto all’afosa indolenza di queste lente giornate di giugno, pubblichiamo le foto della grigliata organizzata da Rio Marin al Lido lo scorso sabato: 2 kg di sarde ed 1 e mezzo di triglie…

grigliata_lido_1.jpg

grigliata_lido_2.jpg

grigliata_lido_3.jpg


Autotransfusion

giugno 7, 2007

challengers.jpg

Oggi, verso le 20, Salottobuono – arricchito da un intervento di Giovanni Piovene in collegamento streaming da Berlino – terrà una breve lecture dal titolo “Autotransfusion: from Enclosure to Phantom Limb, to Enclosure again”, sui problemi della percezione e della pianificazione territoriale delle aree militari dismesse, affiancando alla proiezione di una serie di video realizzati all’interno di una ex-base dell’esercito jugoslavo a Pola (Croazia), un’iniziale riflessione sull’ex-stazione radar di Teufelsberg a Berlino, utilizzata dalla National Security Agency americana fino alla caduta del Muro. In conclusione, una veloce rassegna del contemporaneo design per la sicurezza, come tentativo di scovare nella microfisica di alcuni oggetti l’indice della dilagante paranoia per la difesa personale e della proprietà che ci sta caratterizzando sempre più a fondo.

Il tutto si svolgerà all’interno di CHALLENGERS, al Laboratorio Morion di Castello, Venezia (dal 7 al 9 giugno).